09/04/10

ok, sto impazzendo!

Scusatemi per il post delirante di poco fa... L'ho già cancellato!
Non lo so cosa mi stia succedendo, in questo periodo mi sento particolarmente depressa.
Lo so, non ne ho motivo.
Sto visitando dei posti meravigliosi , e questo mi rende davvero felice, è sempre stato il mio sogno girare i paesi del sud est asiatico!
So anche di essere fortunata a poter vivere questa bella esperienza, per un periodo così lungo tra l'altro.
E mi sento così in colpa, così ingrata per questo malessere...
Come se non apprezzazzi tutto ciò che mi sta capitando, ma non è così, ve lo assicuro.
E' solo che di mio sono una persona che tende alla depressione, è come una sensazione spiacevole che non se ne va mai, a volte si fa davvero forte ed è difficile fare finta di niente!
Oggi sta pure piovendo a più non po

Nel post di prima, per chi l'ha letto, dicevo che mi sento un po' scoraggiata da ciò che vedo in giro per il web...
Ho aperto questo blog perchè ero stanca dell'omologazione che vedevo intorno a me, ero stanca di dovermi adattare a mia volta per non incorrere in critiche e discriminazioni.
Perchè nel nostro bel paese, la gente ragiona solo per schemi!
Se pensi una determinata cosa, porti un certo tipo di scarpe, vai in un dato locale sei automaticamente classificato in un preciso gruppo ( sociale, ma anche politico) , è una cosa che detesto!
Perchè non posso pensare A di un argomento ed B di un altro? Perchè se mi metto i mocassini sono una figlia di papà e se porto la kefiah sono un' alternativa ( giusto pe farvi un esempio, la kefiah, intesa come accessorio privato da ogni valore politico ed etnico, manco mi piace..)?
E se me li metto entrambi? Dramma!!!! Apriti cielo!!!!
Alcuni miei amici potrebbero rimanerne profondamente turbati...
Ero stanca di cambiare me stessa per compiacere gli altri!
Questo blog è nato per questo, per essere libera di esprimermi come più mi piace!
Per conoscere persone con cui condividere una passione un po' frivola, ma che è parte di me, con cui scambiare pareri e opinioni senza sentirmi una deficiente!
Praticamente nessuno sa di questo spazio..

E devo dire che grazie a questa esperienza ho conosciuto delle persone meravigliose, che spero un giorno di incontrare nella vita reale!!!

Ultimamente però vedo che la mentalità da cui fuggivo sti sta facendo prepotentemente largo anche qui, e mi dispiace molto... E come se il mio angolino dorato fosse assediato...
Non voglio essere diversa per piacere di più!
Allo stesso tempo trovo terribilmente irritante vedere che ancora una volta la mediocrità, l'omologazione e l'arroganza abbiano la meglio sulla qualità, l'originalità e la modestia ( non sto parlando di me , ne del mio blog, non mi sento migliore di nessuno sia chiaro! e preciso anche che non ce l'ho con i blog che seguo e che ovviamente apprezzo, sono una persona abbastanza coerente...)!
Tutto ciò mi fa venire dei dubbi sul continuare nei momenti di particolare sconforto...

Ora che mi sono un po' ripigliata mi rendo conto di non voler assolutamente rinunciare al mio piccolo spazio! E che cavolo, mica posso cederlo così senza fiartare!

Ringrazio di cuore Sarah e Yezatel per le belle parole di incoraggiamento e sostegno al post precedente ( ora cancellato), grazie grazie!
E grazie anche a tutti quelli che seguono questo blog e lo apprezzano e per i bei commenti che mi lasciate sempre!!!

sono di fretta e non posso rileggere, scusatemi per gli errori...

15 commenti:

Carmen ha detto...

Anch'io sono un pò "schifata" da quel che sta capitando sul web e in particolare nella blogsfera ma ieri riflettevo sul fatto che certi particolari fenomeni da baraccone come sono arrivati qui andranno via o almeno passeranno ad altro perché si vede chiaramente che il loro scopo è guadagnarci, non c'è passione alla base di certi blog, son diventati un po' come un lavoro ed io invece continuerò per la mia strada, scrivendo sempre e solo quello che mi passa per la testa.

Sarah ha detto...

ora ho capito:) caspita, mi sento di condividere sempre di più tutte le tue opinioni, ti sento sempre più vicina in quanto a pensieri!ci stavo pensando in questi giorni. in tutti i campi trovo sempre più persone arroganti, volgari, pronte sempre a ferire gli altri, senza un briciolo di umanità e modestia. quello che vorrei è incontrare persone più buone, più aperte, più disponibili, che non ti etichettino continuamente.non sei sola in questo tuo desiderio!ps io non ho detto a nessuno del blog, nemmeno agli amici più cari, lo sa solamente la mia amica fotografa!anch'io voglio che il mio sia uno spazio pulito..:)dai, se non molli tu non mollo nemmeno io:)

Federica ha detto...

Capisco questo tuo bisogno di non-omologazione molto bene, io vivo in un paese piccolo, non vi è apertura mentale, e tutti appena esci dagli schemi commentano o guardano storto. Anche io mi sono stufata! In ogni caso non devi rinunciare al tuo blog, racconta di te ed è un TUO spazio, parli delle cose che ti appassionano. E a me piace leggerlo, quindi non farlo o mi arrabbio!
Per quanto riguarda la prima parte del post, ora ti aggiugo su facebook e poi ti scrivo :D
baci

Iole ha detto...

no ma perchè...forse è solo un brutto momento, capita a tutti!!! Anche io a volte vorrei cancellare tutto, non solo il blog dico e scappare via.

Ma sono solo attimi, bisogna essere più forti delle nubi che oscurano il nostro cielo, scusa la vena poetica, ma è stata un'improvvisazione. Ti abbraccio. Take care, iole

PUNKIE ha detto...

ti capisco perfettamente e tu sai anche il perchè.
Ti dico solo una cosa: pensa a te stessa. Fai quello che ti fa sentire bene e se senti il timore di un passo affrettato, prendi tempo per riflettere. Io sono sempre stata molto impulsiva in passato, ora ho imparato a riflettere ed aspettare (a volte pure troppo!!)
mi aiuta a non fare passi errati di cui poi so che mi pentirei.
L'omologazione cmq è un brutta bestia, io ci ho messo un po' a fregarmene del parere degli altri (mi riferisco all'abbigliamento) ma ora mi sento molto meglio!!
un abbracccione

Alessandra S. ha detto...

capisco quello che stai passando (almeno lo credo)... un pò come mi sento io, ho tanta creatività dentro che ha tanta difficoltà ad uscire, c'è un blocco che si ferma proprio davanti al giudizio degli altri, non mi fa esprimere come vorrei e tutto quello che mi frulla nella testa rimane lì, si blocca e mi fa entrare in depressione, perchè quello che sento di fare è schermato prima da me che mi sento stupida perchè diversa da quello che fanno tutti! scusa per lo sfogo, non sono in grado di dirti quello che è giusto fare, ma posso solo dirti che il tuo blog mi piace e mi interessa quello che fai! baci

Cakecup ha detto...

Fregatene,continua per la tua strada. Chi ti critica non conoscendoti,lo fa per invidia pura o per sua frustrazione personale. ;)

Cakecup ha detto...

Figurati!!! ;) Sempre in gamba eh!!!Goditi il viaggio,e ricorda che le persone con una mente aperta e versatile sono tutte cittadine del mondo(le opinioni di individui di un piccolo paese come l'Italia non possono farti cambiare umore ;))!!!

Alessandra ha detto...

Se lasci vuoto il tuo spazio, virtuale o reale che sia, se lasci la tua creatività priva di una via di fuga, se lascia i mocassini e la kafhia nell'armadio, e la tua passione in balia dell'altrui pensiero alla fine ti sarai omologata anche tu a quell'esercito di persone prive di ogni forma di interesse che popolano l'etere e le strade.
Fossi in te cercherei di essere più forte di lor, dei loro banali pensieri, delle loro insulse catalogazioni e anche della depressione.
Un abbraccio

http://littlesnobthing.blogspot.com

Martinacore ha detto...

quoto:"Se pensi una determinata cosa, porti un certo tipo di scarpe, vai in un dato locale sei automaticamente classificato in un preciso gruppo ( sociale, ma anche politico) , è una cosa che detesto!"
è una cosa che cerco di combattere da secoli, odio le etichettature, ma la società sembra non poter fare a meno di giudicare e classificare. Esprimiti per ciò che sei!


come to visit my shop!
http://fuckthefameshop.blogspot.com

kisses <3

sioux ha detto...

essere se stessi fino in fondo spesso è difficile, bisogna essere molto determinati e non scendere a compromessi, anche correndo il rischio di non ricevere consensi o commenti positivi, anche correndo il rischio di rimanere da soli. Ti piace la kefiah con mocassini?
Io la trovo una scelta originalissima e super alternativa, veramente giusta e controcorrente, da pubblicare su TheSartorialist. Non permettere a nessuno di condizionarti la testa, di omologarti e lobotomizzarti. Prima di sioux avevo un altro blog che ho chiuso...me ne sono pentita, dietro a un blog c'è tantissimo lavoro di contatti e di pr che ha un valore notevole, non buttarlo al vento, ho dovuto lavorare sodo per tanti mesi prima di raggiungere di nuovo la visibilità che avevo già ottenuto con il blog vecchio. Un grande abbraccio!

songshu ha detto...

mi dispiace che tu sia un po' giù.. ma non sentirti in colpa, è naturale avere dei momenti di sconforto!specialmente se, come nel tuo caso, sono davvero giustificati!
Credo che nella situazione presente sia davvero difficile rispettare i propri voleri e le proprie inclinazioni.. spesso è pià facile nasconderle e diventare parte della massa omogenea. C'è davvero tanta gente che ragiona per schemi fissi e non appena vede qualcosa che non vi rientra, non capisce e allora critica. E' scoraggiante, ed è segno di un'ottusità disarmante.
Non rinunciare al tuo spazio, come vedi ci sono tantissime persone che ti apprezzano e ti seguono (me inclusa!).

beautifulnemo ha detto...

Ti capisco molto... anche a me è succeso e cmq penso la stessa cosa su quello che sta sucendo in vari blog... vedo la voglia di "essere più che altri" così grande... mi sembra molto arrogante e nn mi piace per niente la gente così...

Ma lasciamo stare perché potrei dire tante cose...
Come hanno detto, fregatene! Raramente comento qua ma mi piace molto il tuo blog, il tuo stile e la tua personalità. :)

Lascia aperta questa finestrina per continuare a parlare di ciò che vuoi, per la tua ispirazione, per non chiudere la tua creatività. Per continuare ad essere te stessa.

Un beso!

L'armadio del delitto ha detto...

Haha, ti vedo bene con i mocassini e la kefiah!
Per tornare a cose più serie, meglio NON leggere mai i blog volgari, che ti fanno prendere subito male.
E fregatene di ciò che non ti piace: su Internet c'è tutto, proprio tutto, e quindi c'è un sacco di roba bruttissima che meglio ignorare, ma anche un sacco di siti bellissimi.
Piacere agli altri? Ci piaci già un sacco!

miss velvet bow ha detto...

ehm..io arrivo sempre dopo lo sparo, però sono contenta di aver letto il tuo sfogo! so che non ti posso dare il consiglio più intelliggente di questa terra però, anche io avevo pensato di chiudere il blog(perchè scoraggiata da tante cose, dalla mia apatia ,e dalla non voglia di fare) però non chiuderlo!davvero per quanto riguarda me è come perdere una stella di tutto il firmamento!io adoro il tuo blog..c'è di tutto:foto di architettura(mi stanno mandando in crisi..visto che io non realizzerò mai cose del genere), i tuoi outfit , i tuoi pensieri...ad esempio "le famose bloggers" non sono profonde come te e quindi non valgono nemmeno la metà, ma sappiamo com'è questo mondo. Non farti scoraggiare dalla depressione ,ti capisco, però qualcuno c'è ad ascoltarti e sostenerti..rimani qui!
bacioni