28/10/10

Cheverny

Cheverny è il castello che più mi è piaciuto in assoluto!
Sarà stato per il bellissimo parco che lo circonda, per la sua architettura così diversa dagli altri o per le sue stanze riccamente arredate...
Non saprei, so solo che me ne sono innamorata!
Ora vi annoio un po' con la sua storia che, ovviamente, non è farina del mio sacco, ma ripresa da un libro sui castelli della Loira che ho comprato.

Raoul Hurault fece costruire a Cheverny un castello fortificato nella prima metà del '500, ma alla sua morte la vedova vendette la proprietà che passò nelle mani di Diana di Poitiers che la rivendette a sua volta nel 1565 al figlio di Raoul, Filippo Hurault conte di Cheverny e governatore d'Orleans.
A questo punto scoppia il dramma che porterà alla costruzione dell'attuale castello...
La moglie di Enrico, figlio di Filippo, lo tradì. Sorpresa sul fatto la donna si avvelena mentre lo scudiero colpevole viene condannato a morte.
Enrico fa quindi distruggere il castello teatro del dramma...
Si risposa. E la sua seconda moglie sembra essere l'ispiratrice della costruzione dell'attuale castello. L'Edificio venne terminato nel 1634.
I successori si disinteressarono della proprietà che venne acquistata da Dufort: il castello era in stato di abbandono e ci vollero 12 anni per farlo tornare al suo splendore trasformandolo in una delle dimore migliori del tempo.

Nel 1825 il castello tornò nelle mani degli Hurault.
Il marchese Filippo Hurault di Vibraye fu uno dei primi propietari in Francia a comprendere che bisognava aprire al pubblico le dimore storiche pur continuando a viverci.

La pianta del castello rappresenta una rottura con la concezione del castello feudale, Cheverny è il primo esempio di questo stile definito classico.
L'equilibrio dei volumi e la simmetria dominano questo complesso.
Il vero spettacolo però sono gli appartamenti: mobili di grande qualità, arazzi, tele attribuite a Tiziano e Raffaello...
Si ha l'impressione di essere ricevuti in una casa ancora abitata, ed effettivamente i discendenti della famiglia ancora risiedono in una parte del castello!

A coronare la meraviglia di questo luogo c'è un meraviglioso parco, un orto, il canile con circa 70 cani da caccia incrocio di Foxhound e di Poitevin e un museo dedicato a Tintin, fumetto nato dalla penna di Hergé, le cui avventure sono ambientate in una villa che si ispira proprio al castello di Cheverny escludendo però le due ali laterali.

























14 commenti:

Anna ha detto...

Oh quanta voglia di vacanza che mi fai venire. Hai ragione questo è il castello è bellissimo, le foto sono proprio belle e che cielo azzurro hai trovato! =)

Carmen ha detto...

oddio che meraviglia!!!!

Lela - seaseight ha detto...

Che bei posti! Che bella vacanza che hai fatto!!
La foto con il riflesso nell'acqua è davvero bella.
Io che sono gattofila, come cani adoro i beagle, i border collie e i labrador. Perciò approvo in pieno quei beagleini!!! :D

La Parisienne ha detto...

che foto meravigliose sei bravissima! nella Loira??
http://laparisienne3.blogspot.com/

sioux ha detto...

appena potrò, giuro che mi stampo tutti gli indirizzi che ci hai sempre dato sul tuo blog... mi rileggo tutto il tuo blog sin dal primo post e farò tutti i tuoi itinerari! appena potrò lo faccio...mamma ke meraviglia di posti! ma come fate a trovarli??? siete mitici, e grazie per condividere questi bei momenti!

plusG Moda ha detto...

Luogo incantevole!Voglio tornare in vacanza :(





http://www.plusgworld.com/blogmoda/

PUNKIE ha detto...

uao xche meraviglia! prova ad indovinare quali sono le mie foto preferite... e te pareva? :P

BaiLing ha detto...

Amica che meraviglia! E che storia romantica e drammatica dietro alla costruzione del castello!
Le foto sono splendide, soprattutto quelle del kitchen garden e dei cagnolini!!!
Ho letto nei commenti che sei rimasta delusa da Parigi... che peccato :-(
E' la mia citta' preferita e forse sono un po' accecata dall'amore ;-)

Poko Style ha detto...

Fai delle foto meravigliose!
Complimenti!

Stefania di Pokostyle85
http://pokostyle85.blogspot.com/

Girovaga ha detto...

Deve essere stata una visita bellissima e una giornata di bel tempo come questa aiuta sempre durante le visite.
Ciao

Esse. ha detto...

Sì proprio un bellissimo posto!! Ha un' aria così sofisticata!
Tutte quei dolcetti poi sono deliziosi!

S.

irene ha detto...

@Anna: devo dire che siamo stati davvero fortunati, tranne un giorno che ha piovuto, abbiamo sempre trovato il sole!

@Carmen: posti magnifici,la Loira è favolosa!

@Lela: anche io sono una gattofila, ma quei cagnoni erano dolcissimi!

@La Parisienne: sì, nella Loira! le foto in realtà le ha scattate il mio ragazzo...

@Sioux: devo ammettere che io sono proprio negata per scegliere gli itinerari... E' sempre Paolo che se ne occupa!

@PlusG: ah anche io...

@Punkie: credo di poter immaginare... troppo belli i canonzi!

@BaiLing: sì, parigi non mi entusiasma... ci sono stata diverse volte e non mi ha mai sconvolto, l'ultima poi è stato un mezzo disatro...
Spero di potermi ricredere prima o poi!

@Poko stile: grazie Stefania!

@Girovaga: siamo stati molto fortunati con il tempo! in Normandia ha piovigginato mezza giornata e faceva davvero freddo, ma per il resto non mi posso lamentare!

irene ha detto...

@Esse: decisamente soddisfatta!

Veronica ha detto...

meraviglioso!!! coimplimenti!!! :)