03/11/10

H&M + Lanvin

Ed ecco che, puntuale come il raffreddore in inverno, arriva la nuova collezione di H&M in collaborazione con l'ennesimo grande nome della moda. Questa volta tocca a Lanvin...
Queste collaborazioni hanno il magico potere di far scadere ai miei occhi stilisti di cui aveveo stima!

Altrettanto puntuali giungono decine e decine di post che annunciano il grande evento.
Sottolineano la trepidante attesa per l'arrivo nei negozi della suddetta collezione, non mancano di farci sapere quanto ogni sigolo capo sia adorabile e tengono a precisare che lotteranno con le unghie e coi denti pur di entrarne in possesso...

Ora, tutto ciò mi lascia estremamente basita!
Per prima cosa proprio non riesco a capire come si possa stare in coda davanti ad una vetrina di H&M, fremendo per poter toccare con mano la solita scarsissima qualità che il marchio ci propina!
In secondo luogo, ma davvero ci vedete anche solo lontanamente il lavoro di uno di questi grandi stilisti?! Davvero credete che questi si siano anche solo lontanamente interessati a questa schifosissima collaborazione?! Ma per cortesia! Al massimo avranno fornito due foto dei modelli che potevano scopiazzare...
Infine, ma cosa più importante di tutte! Come diavolo si fa a comprare capi di infima fattura e materiali ad un prezzo quintuplicato solo perchè c'è il nome di uno stilista di fama accanto al solito H&M?!!!
Finchè pago un vestitino 30 euro ok, ci sta, ma 159?!!
Voglio dire, non è che durante ste benedette collaborazioni magicamente la qualità dei materiali decolla, né tantomeno i capi vengono prodotti presso sartorie di prestigio da mani sapienti!

Solita robaccia a prezzi stratosferici? No grazie, tenetevela!

36 commenti:

Elena D. ha detto...

Ho pensato esattamente la stessa cosa, il punto è che invece adesso tutti i blog a celebrare l'evento come fosse una manna dal cielo, mah.
Io so solo che quando era uscita la collezione di jimmi choo per h&m io ero malauguratamente a milano (senza sapere del "lancio") e ho assistito alle scene isteriche per entrare in negozio.
Che poi anche in quel caso erano capi di qualità bassa, scarpe in plasticazza, borse in ecopelle, vestiti mal rifiniti(si insomma qualità h&m) venduti a prezzi quintuplicati, no grazie.
baci
Ele

VerdeMenta ha detto...

Sicuramente hai ragione. I modelli sono carini ma la qualità di H&M non giustifica il lievitare dei prezzi. Anche se forse, parzialmente, c'è un lieve miglioramento nella scelta dei materiali, queste sono essenzialmente operazioni di marketing: pensa solo a quanto si parla di H&M in questi giorni!
(E in fondo anche di Lanvin, che magari non ha bisogno di pubblicità ma può comunque allargare il suo bacino d'utenza a un pubblico più vasto, che non è detto non possa avvicinarsi ai loro prezzi)

irene ha detto...

@Elena: ricordo anch'io con orrore il lancio della collaborazione con jimmy choo... gente che urlava e che mostrava con orgoglio il sacchettone con il nome dello stilista, come se avesse comprato realmente delle jimmy choo! io mi sarei vergognata di far sapere che ero stata truffata in quel modo!
poi, per carità, se un capo piace e si è disposti a spendere quei soldi va benissimo, ma comprarlo solo perchè è della collezione dello stilista pinco pallo, mi sembra demente!

@Verdementa: hai ragionissima, è solo pubblicità! mi sembra così assurda quest'esaltazione collettiva ...

Myriam ha detto...

la collezione mi piace, non che avessi tutta questa smania di vederla comunque. ad ogni modo concordo con te...altro che low cost! non comprerei mai una sola di queste cose, mi sembra un furto bello e buono. insomma, anche se veramente alber elbaz avesse personalmente disegnato tutti i modelli i tessuti e la lavorazione restano quelli di hm!

Laura ha detto...

Guarda ho visto ieri parte della collezione e dal punto di vista estetico alcuni di quei vestiti sono immettibili a meno di non voler sembrare una protagonista di Dinasty. Vabbè gli anni ottanta ma qui si esagera...

MauraV ha detto...

Non potendo permettermi capi di alta qualità (poichè alta qualità è ovviamente sinonimo di alto prezzo) benedico l'inventore di H&M e simili...
Ma non impazzisco quando grandi stilisti (che poi io nemmeno conosco) producono abiti a basso costo...
Forse perchè a me non è mai interessata la firma di un capo, quanto piuttosto se e quanto mi donasse...

Che poi in giro ci siano dei pazzi esaltati che si strappano i capelli per questi "eventi" è ormai purtroppo ordinaria amministrazione...mi stupirebbe piacevolmente il contrario!!!

Io continuerò a comprare questa solita robaccia (però quella a prezzi normali)...anche perchè dal mio personalissimo punto di vista: spendere mila euro per vestiti e affini è una assurdità...

buona giornata!

irene ha detto...

@Myriam: esatto! mi sento presa in giro da queste collezioni, la qualità è la stessa, ma il prezzo è spropositato! io non l'ho ancora vista dal vivo, ma dalle foto mi sembrano comunque abiti un po' eccessivi...

@Laura: Ho giusto pensato la stessa cosa! già a vederli in foto mi sembrano un po' eccessivi, non oso immaginare dal vivo!

@MauraV: Guarda nemmeno io posso permettermi capi di alta moda e ricorro ben volentieri a marchi low cost.
Devo dire che in generale H&M non mi piace molto, difficilmente trovo cose di mio gusto e che mi stiano bene, trovo sia invece perfetto per i capoi basic come le tee shirt ad esempio.
Ma un conto è comprare un abitino a 30 euro, consapevole della qualità del capo che si ha di fronte, un altro è comprarlo a 159 euro! questo per me è farsi prendere in giro!
a quel prezzo trovi capi di ottima fattura di brand di medio livello.
non sempre il low cost è conveniente!

PUNKIE ha detto...

concordo! io non andrei mai e poi mai a perder tempo per una cosa del genere. A parte che detesto la folla e voglio pensare con calma alle cose da acquistare, non certo litigare con qualcuno per un tubino... poi a bologna in genere si trova tutto anche parecchi giorni dopo, per cui non vedo il motivo di affannarsi tanto.
Poi concordo anche sul rapporto qualità prezzo, decisamente eccessivo se penso che nel mio adorato outlet ho preso un abito di marc jabobs a 40 euro, e scarpe di stilisti vari in media a 60 euro al paio.

è proprio vero che a volte il nome di una griffe fa perdere la brocca...

MauraV ha detto...

si si.
concordo con te: infatti ho precisato che non mi faccio incantare da una firma messa su un vestitino che senza quella firma avrei pagato meno della metà.

Ma purtroppo, stirando i capi ultrafirmati di mio fratello (pagati decisamente troppo per il mio gusto), ho tristemente notato che spesso qualità e marchi non vanno di pari passi.

Come ho notato che marchi low cost che prima producevano diverse cosette di qualità (Artigli su tutti: ho un maglioncino artigli credo da 10 anni e sembra nuovo!!) adesso che sono diventati "famosi" proucono cose di pessima qualità.

La celebrità da alla testa!

Girovaga ha detto...

Io ci sono sempre entrata da H&M, ma non sono mai riuscita a comprarci niente...chissà perchè...mi è successo anche con altri negozi. Ci entro e ci rientro ma non ci acquisto mai nulla...

irene ha detto...

@Punkie: quanto ti invidio quell'outlet... prima o poi dovrò andarci!
Comunque io non riesco mai a trovare niente che mi piaccia in queste collezioni speciali...

@Maura: Hai ragione, spesso capita che anche per le grandi griffe la qualità non sia all'altezza del prezzo, e ho notato anch'io che marchi, che fino a non molto tempo fa offrivano una certa qualità ad un buon prezzo, ora sono molto peggiorati... Mango ad esempio, ma anche Zara.
Secondo me a volte è meglio orientarsi su marchi di medio livello o poco conosciuti.
Per la maglieria, ad esempio, ricorro spesso a marchi italiani poco noti, ma di gran qualità!

@Girovaga: capita anche a me! ci passo spesso ma non compro mai nulla, ho davvero pochissime cose di H&M:
L'unico capo che acquisto sempre lì sono le tee basic a 5 euro!

pinkhandmirror ha detto...

ciao a tutte! io da H&M compro poco perchè purtroppo la maggior parte delle volte parto armata di lista e buoni propositi dopo aver visto il sito e quando entro nel negozio e tocco con mano la merce dico NO non ne vale la pena neanche se costa così poco! Due anni fa ho trovato un cappottino nero corto che ancora oggi porto ed è perfetto ma tante altre cose sono inguardabili e di bassa qualità...infatti preferisco di gran lunga zara, anche se pure lì quest'anno i vestitini in lana mi sembravano già infeltriti....
cmq a parte questa disgressione anch'io sul mio blog ho postato il video di ieri e oggi ho messo alcuni pezzi che mi piacciono perchè effettivamente finchè non li tocco...mi piacciono! la borsetta e la t-shirt per dire li prenderei, tanto non credo possano essere così malvagi, il problema è arrivare a prenderli visto che non abito in una città abbastanza grande da avere questo negozio e non cè la possibilità di acquistare on line. Ed escludo categoricamente di mettermi in fila il 23 novembre visto che devo lavorare!! :-D
Per quanto riguarda le collaborazioni con grandi stilisti...si col senno di poi è un pò una bufala se la qualità non va pari pari con la grandezza della stilista!!
ciao!

pinkhandmirror ha detto...

uff avevo scritto un post lunghissimo che si è calcellato! arghhh!!!
cmq in sintesi concordo sulla bassa qualità di h&m, ci entro 3/4 volte all'anno ma ho solo un cappottino preso 2 anni fa che dev'essere stato un'errore di produzione!!! quando entro sul sito mi innamoro sempre di qualcosa poi quando lo tocco dal vivo dico NO non ne vale la pena! anch'io ho postato video e pezzi della nuova collezione perchè effettivamente guardando la t-shirt bianca o la borsettina leopardata le vorrei prendere ma non farò la fila il 23 perchè lavoro e nemmeno il 24 o il 25 sempre perchè, per fortuna, lavoro! se il sabato riuscirò a trovare qualcosa bene altrimenti pace!
ciao a tutte!

Ms. Bunbury ha detto...

Ehe...vedo che si è scatenato il dibattito sul tema...anche se comunque più o meno tutte le opinioni remano nello stesso senso. Una cosa è certa, vi è una sproporzione troppo grande fra i prezzi normali di H&M e quelli delle collezioni limitate. Inoltre, la coda da sopportare per entrare e la folla impazzita rendono l'idea di comprare qualcosa davvero inaccettabile. Detto questo, io non disdegno qualche giretto nei giorni successivi al lancio delle collezioni e devo dire che ho anche comprato rimanendone soddisfatta. Il trench blu di Comme des Garcons ad esempio, è stato un super affare, un pò perchè l'ho preso con i saldi pagandolo al 50% e un pò perchè i materiali sono realmente diversi dalla linea basic di H&M. E' un capo tutto in filato di lana, davvero prezioso ed elegante. Poi ho amato anche l'intimo della Rykiel, scherzoso e colorato, molto pratico! E sempre in quella campagna ho preso un maglioncino nero in lana, bello, ancora come nuovo dopo l'uso..
Forse con Lanvin i prezzi sono lievitati troppo (ma forse hanno posto queste condizioni gli stessi di Lanvin?), ma io sono per una giusta via di mezzo...Non aborro queste campagne a prescindere..mi piace, come dire, analizzarle..;-) Bacio! msbx

Anna ha detto...

bravissima, meditavo anche io di scrivere un post simile dopo aver visto centiniaia di ragazze che pubblicaano post Lanvin Love H&M!!! E ancora più triste trovo paper blog che invece che consigliare di leggere i post più interessanti e particolari consiglia quelli che come questi fanno pubblicità a qlc!! Ma che senso ha? E poi l'unico vantaggio di h&m è che ti compri le canottine a 4 euro, per 159 vado da Max&co!

Chiara ha detto...

Se mr H&M mi dice che per prendere un vestito da meringa fioccata devo pagare 159 euro, lo mando gentilmente a quel paese e, se ne ho proprio voglia, il vestito me lo prendo dai miei amichetti cinesi che me lo fanno pagare 19, prezzo degno di una meringa fioccata di fibre sintetiche.
Se proprio devo fare una coda vado a farla a Lourdes, così magari fa il miracUlo e mi fa diventare un po' più alta, o magari mi fa sparire i brufoli.
Le persone che ostentano il sacchettino "H&M for Jimmy Choo o il monsignor sticazzi di turno" mi fanno una tristezza infinita e, non mi vergogno di dirlo, pena.
Li considero molto, ma molto molto più pezzenti di una come me che si compra le cose al mercato ed è contenta e dignitosa nell'indossarle.
Che poi sono queste le persone che chiamano "sfigate" le persone come me guardandole disgustate e che sentono "odore di moda" nella metropolitana.
La dignità non ha brand, e più passa il tempo, più ne ho la conferma.

MauraV ha detto...

@Chiara: "La dignità non ha brand"...questa è una delle frasi più belle che abbia mai letto!

Chiara ha detto...

@MauraV: Ti ringrazio tanto :).
Io non faccio parte della fashionblogsfera, sono sciatta e svogliata per quanto riguarda il vestirmi, ma mi piace tanto guardare bei vestiti e bei blog di moda.
Gli elementi però che rendono ancora più belle queste cose, sono l'umiltà e la genuinità con cui li si sfoggia e li si vive(per la serie, non è che se si ha una Chanel si ha in automatico l'autorizzazione a guardare come cacca chi non ne ha una), e la padrona di casa di questo blog ne è un esempio, amante della moda e delle belle cose, ma che guarda sempre alla sostanza delle persone, non fermandosi mai esclusivamente alla loro apparenza (sì Irene, ti lovvo e lo sai).
Scusate la logorrea e il parziale OT :P!

irene ha detto...

@Pinkhandmirror: succede spesso anche a me, vedo qualcosa di carino sul sito, ma una volta visto dal vivo cambio idea...Ogni tanto capita qualche eccezione, ma è sempre più rara!
In genere preferisco comunque Zara ad H&M, i prezzi sono un po' più alti ma i capi sono decisamente migliori, poi tante volte è molto più facile trovare un buon rapporto qualità prezzo nei marchi semisconosciuti che in queste grandi catene lowcost!

@Marta: Ciao cara!
Guarda le code proprio non fanno per me, non starei lì impalata ad aspettare nemmeno davanti a Prada...
Il problema di queste collaborazioni secondo me, non sono i capi proposti che possono essere carini e apprezzabili, ma il costo! Il rapporto qualità prezzo non esiste,è questa la cosa che mi sconvolge. Con gli stessi soldi puoi tranquillamente comprare un vestito di un brand di medio livello acquistando una qualità nettamente maggiore.
Non sono contraria alle collezioni H&M firmate da stilisti di fama a prescindere, sono contraria al pagare 159 € per un loro abito!

@Anna: esatto! H&M è perfetta per le canotte e le tee a 5 euro, ma se ne devo spendere 150 mi oriento verso altro, a prescindere del nome che affianca il colosso lowcost!

@Chiara: quoto, quoto, quoto tesoro! saggia come sempre!
Queste collaborazioni sono una bella presa per il culo e la gente che si vanta di essersi impossessata della fantomatica maglia del fantomatico stilista mi fa una tristezza infinita!
Meglio il cinese del mercato, tanto la fattura è la stessa, ma almeno paghi quello che vale e non ti rendi ridicola spendendo certe cifre per un abito da 15 euro!

@Maura: vero!

irene ha detto...

@Chiara: ti lovvo anch'io!<3

BaiLing ha detto...

A me sono piaciuti molto i capi della collezione Lanvin per H&M, specialmente le borsette e le T-shirt.
Certo, alcuni sono veramente molto costosi ma altri mantengono i prezzi H&M e sono veramente carini e sfiziosi: le T-shirt a 29,95 sembrano davvero identiche alle "originali" a giudicare dalle foto e spero bene che non siano in puro poliestere!
Anche alcuni vestiti hanno una linea molto bella, ovviamente devono passare le prove "tessuto" e "rifiniture"... ma per quelle dobbiamo per forza aspettare il 23 novembre.
Ho anche preparato un post sull'argomento ma il tono e' piu' ironico che adorante!
Un bacione tesora :-***

Angela ha detto...

sono perfettamente d'accordo con te...ormai ho quasi la nausea di questa collezione. Se ne parla da mesi e mesi... e ti dirò, alcuni pezzi non mi dispiacciono e se si trovassero normalmente nel negozio probabilmente ci farei pure un pensierino ma la coda fuori e la rissa nel negozio proprio no... già la sola idea mi fa venire l'orticaria!!!! Figurati che già la confusione che c'è durante i saldi mi fa venire un nervoso assurdo....

Angela ha detto...

sono d'accordo con te... non se ne può più di questa collezione, se ne parla da mesi e mesi!

Alcuni pezzi sono pure carini e se fossero disponibili nei negozi come tutti gli altri pezzi forse ci potrei pure fare un pensierino. Ovviamente senza la presunzione di possedere un capo Lanvin...

Una cosa però proprio non riesco a comprendere e ad accettare... code chilometriche, risse all'interno del negozio... no, quello proprio no...

un bacio!

irene ha detto...

@BaiLing: Ciao amica! se i prezzi fossero i soliti di H&M potrei anche pensare di prendere qualcosa, mai dire mai magari trovo qualcosa di carino ad un buon prezzo!
Resto comunque della mia idea, forse anche perchè già normalmente non amo molto i capi di H&M...

@Angela: anche io sono allergica alle code ...
E poi mi hanno talmente saturato con questa campagna pubblicitaria che non mi interessa nemmeno vederla dal vivo la collezione!
bacioni

Sassy ha detto...

Bellissimo blog. Credo proprio che lo visiterò spesso. Passa dal mio se ti va.

http://allamodaeconstile.blogspot.com/

Claudia ha detto...

non potrei essere più d'accordo...
è proprio fuori questione..sia il prezzo che fare a botte per accaparrarsi una cosa di scarsa qualità! -.-
ti seguo..se ti va passa da me, mi farebbe piacer!

Ms. Bunbury ha detto...

Ho capito la tua posizione Irene...e non posso che darti ragione sul fatto che mai e poi mai la qualità di H&M varrà 150-200 euro a capo. Questa è la verità sacrosanta, e a volte è facile dimenticarla, magari prese dalla smania da shopping. ;-) Perchè non creiamo un NO H&M+Lanvin DAY e quel giorno non utilizziamo un ipotetico budget per un giretto in un qualche negozio di media fascia dove però la qualità è più certa? Tipo shopping da Max&Co, o Marella, o Twin Set, o Massimo Rebecchi, insomma, o cose simili...;-) Passato un buon weekend? Un bacione...msbx

Lela - seaseight ha detto...

Eh il signor H&M ci ha visto giusto! Sempre più collaborazioni per attirare folle scalpitanti di fashion addicted :) Ottima operazione di marketing come dice VerdeMenta.

Ti dirò, se le cose sono carine a me non dispiacciono queste collaborazioni sempre se il prezzo giustifica il capo. Esempio: se vedo una maglia in poliestere con una bella stampa firmata H&M by Lanvin al prezzo di 100,00 € se la possono tenere!
Ma questo è il mio modo di ragionare per qualsiasi cosa, per qualsiasi marca.

Alla fine la collezione non mi è piaciuta molto. I vestiti sono carini, mi piace quello nero in chiffon e quello monospalla color melanzana. Ma non avendo "eventi" a cui partecipare per poterli indossare, non mi servono perciò non li compro! ;)

Tanto dove abito io non arriverà neanche la collezione :)

Chiara ha detto...

Ciao Ire, ti scrivo qui perché dato che so che le mail non le controlli spesso magari ti era sfuggita, comuuuunque...
Ti ho, appunto, mandato una mail!
Scusa se ieri non ho più risposto all'sms, ma ho finito la cash nel cellulare!
Un bacione

thesloungeway ha detto...

Vi piacerebbe partecipare attivamente ad un fashion blog internazione? Siete tutti invitati a contribuire al nostro fashion blog. Iviateci a thesloungeway@gmail.com i vostri racconti, le vostre idee, i vostri video, le vostre foto e i vostri disegni... tutto quello che per voi è slounge! Sarà pubblicato su www.TheSloungeWay.com

L'armadio del delitto ha detto...

Sono d'accordo con te, e "Queste collaborazioni hanno il magico potere di far scadere ai miei occhi stilisti di cui aveveo stima!" è vero pure per me (in tutti i campi d'altronde: bisogna fare attenzione all'immagine che si avrà collaborando con gli uni e gli altri).
La fila non la farò, d'altronde la sola fila che faccio per spendere soldi è alla cassa del supermercato, non davanti ad un negozio di vestiti (oooh non abbiamo più niente da metterci domani, andiamo a fare il pieno di vestiti prima che chiuda il negozio!)

iris loves fashion ha detto...

Anche io sono d'accordo con te! D'altronde, ho così poco tempo ultimamente che non ho visto la collezione, ne ho voluto leggere i post relativi... :-p
ho gia visto troppo con Sonia... (
(sono finita stufata dalle righe ed i suoi colori:p).
Sinceramente, ho sempre preferito gli abiti per la sua singolarità e bellezza, per questo preferisco i vestiti che mi piaciono con independenza del marchio. Non mi va il "uhhhh è di Super designer X, compriamolo tutti". E questo vale anche per le collaborazioni di H&M, dove trovo roba che mi piace, ma quando viene con questi nomi, invece di venirmi voglia di comprarlo, è il contrario...

Un bacio!

Alice ha detto...

finalmente qualcuno che non li elogia ma dice come stanno veramente le cose! comunque ne approfitto per invitarti nel mio blog in quanto sto organizzando il mio primo giveaway, se potrebbe interessarti vieni a dare un occhiata :)
bacioni

My shoes please ha detto...

La penso come te. Non capisco tutto questo hype per le collaborazioni di H&M. Questa collezione di Lanvin poi mi ha delusa, mi sembrano modelli buttati là come copie delle copie delle copie. La collaborazione con Jimmy Choo mi era piaciuta molto...ma devo spendere più di 100 euro per delle scarpe di plastica? Con quei soldi in un outlet si riescono a prendere scarpe di qualità sicuramente migliore. Stessa cosa per Lanvin e i vestiti. Saranno anche di Lanvin (per H&M!) ma 150 euro sono 150 euro e i materiali sono sempre quelli che sono. Quando si ha modo di toccare con mano capi davvero di marchi importanti gli abiti di H&M sembrano tutti di cartone :)

Marta ha detto...

Quelle scarpe sono stupende, diamine! :D Vorrei taaaaaaantiiiiissiiiiimoooooooo averleeeee!!! sigh....
ti seguo! :D
passa da me! :) martaphotobook.blogspot.com

Poko Style ha detto...

Veramente sto leggendo su molti post abbastanza critiche su questa nuova collezione... mah...

Io già non compro da H&M perche non riesco a trovare nulla che mi stia bene...figuriamoci se devo pure lottare per un capo giallo canarino che non potrò mettere mai! ;)

Stefania di PokoStyle
http://pokostyle85.blogspot.com/