02/05/11

Ladurée VS me


Sono da poco rientrata dalle vacanze pasquali a Parigi e sono ancora nel pieno dell'ossessione da Macarons...
E' ormai passato qualche anno dal mio primo incontro con questi maledetti dolcetti e la mia missione di riuscire a repplicarli pefettamente con le mie manine procede a fasi alterne...
Fino ad ora mi sono venuti bene solo due volte, sigh!
Non riesco a capire da cosa dipenda, la ricetta è sempre la stessa, buoni sono buoni ma l'aspetto non rispecchia sempre i canoni del perfetto macaron!
Però quelle due volte che son venuti come dovevano, che soddisfazione!!!

Qui di seguito l'Ispahan Macaron di Ladurée ( quello di Pierre Hermé, suo creatore, rimane comunque senza rivali!) macaron alla rosa con lamponi e litchi, e la mia versione di macaron semplice con ganache al mirtillo!








Ricetta (tratta dal libro di Le Notre)
90g di albumi
180g di zucchero a velo
20g di zucchero semolato
100g di farina di mandorle
Colorante (io non l'ho usato)

Mischiare lo zucchero a velo con la farina di mandorle, frullarli di nuovo e setacciarli, non devono esserci grumi!Montare a neve ben ferma gli albumi con lo zucchero semolato e infine aggiungere il composto di zucchero a velo e mandorle.
Mescolare bene, deve venire un composto lucido, metterlo nel sac a poche e formare dei dischetti su una teglia da forno, lasciar riposare almeno un'ora ( questa è la fase che non comprendo, ho provato a farli riposare tempi diversi da un'ora a tutta la notte, non sono riuscita a capire quale sia il tempo corretto che faccia in modo che si formi sopra una crosticina che una volta in forno non dovrebbe rompersi e alzandosi dovrebbe creare quella specie di coroncina alla base del macaron... secondo me dipende dal tempo metereologico, quando è secco vengono con più facilità...Accetto volentieri eventuali consigli!)
Alla fine si piazzano in forno a 145°C per 13 minuti, girando la teglia a metà cottura.
Ora, ci sono in giro parecchie ricette diverse sia per le dosi degli ingredienti che per i tempi di riposo e cottura, io ne ho provate diverse ma non sono riuscita a capire dove stesse il trucco per farli venire bene!


Ganache ( da una ricetta della mamma della mia amica Chiara)
150g frutta, io ho usato dei mirtilli
2 cucchiai di succo di limone
60g di zucchero
40g di panna fresca
200g di cioccolato bianco
30g di burro

Lavare la frutta ed unirla al succo di limone. Mettere in una pentola lo zucchero con un pochino d'acqua, aggiungere la panna e la frutta, far cuocere e poi frullare .
Aggiungere il cioccolato ed il burro.
Una volta raffreddata per bene in frigo si possono farcire i maledetti dolcetti, sempre che siano venuti...

Vi lascio l'indirizzo di alcuni tra i miei food blog preferiti, loro sapranno spiegarvi molto meglio di me i segreti dei macarons!

Il Cavoletto di Bruxelles
Il Pranzo di Babette
I Dolci di Pinella
Food Couture



20 commenti:

songshu ha detto...

beh l'ispahan ha il suo perchè, ma anche i tuoi macarons sono bellissimi!
oggi vado a fare la spesa e tento di raccattare tutto l'occorrente, da quando sono stata a Parigi mi riprometto continuamente di sperimentarne la creazione ma non mi sono mai decisa..

myfloorisred.com ha detto...

Però non ho capito, i macarons delle foto li hai fatti tu? Non solo sembrano bellissimi, ma sopratutto buoni! Io purtroppo non vado molto d'accordo con la cucina, e oltre ai semplici toast non mi avventuro mai in ricette particolari ... suggerirò a Davide di farmeli :-P

irene ha detto...

@Songshu: grazie grazie! ero molto fiera della mia creazione, peccato che da quella volta non mi sono più venuti... prima o poi necapirò il segreto e farò concorrenza ai pasticceri francesi!

@Nathalie: quello della prima foto non l'ho fatto io, l'ho preso da Ladurée alla modica cifra di 6 euro,ladri!
quelli bianchi invece sono il prodotto dei miei sforzi da pasticciere...
Cucinare i dolci mi piace un sacco e sono abbastanza brava, il problema poi è tenere sotto controllo i chiletti di troppo...

Carmen ha detto...

Ma solo a me non piacciono per niente i macarons? :(
Comunque l'aspetto non è male, perché dici che non somigliano agli originali?

Angela ha detto...

dopo questo post e dopo le foto dei macarons fatti da te non posso che tentare anche io la fortuna e vedere cosa uscirà fuori... :)))

ritieniti però responsabile di tutti i kg in più che prenderò... ;)

un bacio tesoro!

Raffaella ha detto...

anche io ho provato a farli una volta...sono abbastanza scocciati e l'aspetto non era dei migliori però il sapore era ottimo! =D
baci
http://theshopaholicnextdoor.blogspot.com

A touch Of fashion ha detto...

Bellissimi...dovrei provare anch'io, la cucina è l'unica cosa in cui mi diletto!!! Ti seguivo già quando avevo il vecchio blog...ora sto ricercando tutti i miei vecchi followers...ti seguo...bacioni!!

http://atouchofashion.blogspot.com

BaiLing ha detto...

Oh mio dio amica!!!
I tuoi macarons sono spettacolari!
La meringhetta è liscia, lucida e levigata e la ganache ha un aspetto fantastico!
Io non ho neppure il coraggio di provare perché si tratta decisamente di un'impresa superiore alle mie forze!
Come sono andate le vacanze a Parigi?!
Un bacione :-***

irene ha detto...

@Carmen: questi sono venuti bene, ma purtroppo mi succede raramente... Nonostante siano super inflazionati, non riesco a farmi passare la fissa per i macarons!

@Angela: ahahaha mi prendo ogni responsabilità! Fammi sapere come ti vengono!
bacione

@Raffaella: questi dolcetti sono un vero mistero, a volte vengono altre no... Per fortuna il sapore è sempre buono!

@A touch of fashion: anche a me piace cucinare, soprattutto i dolci!
sono passata da te, ti seguo anch'io!

@BaiLing: Ciao amica! se venissero sempre così mi sentirei realizzata, purtroppo vengono bene una volta su 10... E quando mi vengono una schifezza, mi deprimo terribilmente! Non capirò mai il loro segreto!
A Parigi è andata bene, non abbiamo litigato nemmeno una volta miracolo! Sono finalmente riuscita ad andare da Pierre Hermé e in effetti non c'è paragone con ladurée. I suoi macarons sono favolosi, gusti particolari e delicatissimi, quelli di Ladurée hanno degli aromi troppo artificili!

bussy ha detto...

capperi....sembrano uno spettacolo i tuoi macarons!!!!
ma visto che se non assaggio non credo....che me ne mandi uno scatolone?!?!?!?!
hihihihi.....io li amo!!!!!
un bacione!

http://bussysworld.blogspot.com/

BaiLing ha detto...

Che bello che hai finalmente assaggiato i macarons di Pierre!
Secondo me Ladurée usa davvero degli aromi artificiali per i suoi dolcetti, specialmente per i gusti più strani!
Sono contenta che a Parigi è andata bene e soprattutto senza litigi ;-)
Secondo me il macarons ha un equilibrio talmente delicato che qualsiasi inghippo può comprometterne la buona riuscita, magari anche fattori ambientali che non c'entrano nulla con quello che fai tu (che ne so, magari l'umidità... una giornata un po' più calda o un po' più fredda... o chissà cos'altro!)
Quindi devi essere fiera di te: anche ti venissero bene una volta su 10 è sempre e comunque una soddisfazione perché si tratta di alta pasticceria da veri professionisti!

feH ha detto...

Io non ho mai avuto, purtroppo, l'occasione di assaggiarli..
Tuttavia, con questa ricetta, mi fai venire voglia di provare :P

http://fehmoda.blogspot.com/

irene ha detto...

@Bussy: se riesco a rifarli te li spedisco, anzi te li porto direttamente!
baci

@BaiLing: quelli di Ladurée sono decisamente troppo aromatizzati, qualche tempo fa ho assaggiato un nuovo gisto, alla mela verde, sembrava di mangiare un deodorante per ambianti! Chissà se riusciremo a fare una capatina da Pierre insieme prima o poi!
Comunque credo anch'io che l'ambiente influenzi molto la buona riuscita dei macarons, secondo me è una questione di umidità, ho notato che quando è molto secco vengono meglio!

@FeH: metti in conto che servirà qualche tentativo, ma la soddisfazione quando finalmente vengono come si deve è davvero grande!

Lady Jersey ha detto...

I love your blog and your style !! You're so beautiful and very stylish ! I follow you and I find your photos so amazing !!

http://theladyjersey.blogspot.com

Xoxo

ottavia ha detto...

oddio, sembrano veramente perfetti! vorrei provare a farli anche io e mi sa che cercherò di seguire la tua ricetta! :) non rimane che incrociare le dita!

Vale ha detto...

bello questo post...rubo la ricetta e proverò! i tuoi sono carinissimi e sicuramente buonissimi :-)

ti seguo volentieri, fallo anche tu se ti va

www.violetsforyou.blogspot.com

myfloorisred.com ha detto...

Ammazza sei euro! Comunque una mia collega universitaria è stata a Milano nel week-end ed ha preso uno di questi pasticcini ... mi ha detto che sono carissimi!
In ogni caso, il tuo mi sembra sia venuto bene, per lo meno sembra molto gustoso!

Chiara ha detto...

Ce la farai a creare il macaron perfetto.
Che la Forza sia con te!
:-*

clorofilla (zuckerfrei). ha detto...

Ma grazieee! questo fine settimana proverò a farli! A te sono venuti bene cavoli :P

irene ha detto...

@Lady Jersey: thanks, you're very nice!
I'm sorry to write only in italian , but my english is a disaster...kisses

@Ottavia: io ho sempre usato questa ricetta, ma sui link che ho messo trovi anche diverse varianti, loro sì che sono delle esperte! baci

@Vale: grazie, passerò senz'altro a trovarti!

@Nathalie: eh sì, un vero furto! quel tipo di macarons però è grande circa tre volte gli altri, quelli normali costano 1,60 €, sono comunque troppo cari secondo me!

@Chiara: grazie cara!

@Clorofilla: fammi sapere come ti vengono, sono curiosa di sapere anche le vostre impressioni su quest'impresa!
bacioni cara