25/09/12

Miss Pin Up: la fiera dell' ipocrisia

Questo weekend sono andata a Forlì con la mia amica Chiara che doveva esibirsi domenica al concorso di Miss Pin Up alla Fiera del Vintage.
La fiera era meravigliosa e ho anche fatto qualche acquistino...
Ma ve ne parlerò un'altra volta perchè in questo post voglio concentrarmi solo su concorso che invece è stato una delusione tremenda, non per le esibizioni delle partecipanti che sono state tutte adorabili , ma sull'esito finale, sulla premiazione che stride molto con l'idea di base che questo evento si proponeva di portare avanti.
Nel post non voglio inserire foto perchè non voglio problemi, mi limiterò a riportare le mie impressioni.

L'idea del concorso era una bella idea,  quella di sfatare le convenzioni comuni per cui sono belle e sexy sono le donne che rientrano in una certa categoria di peso.
L'idea era quella di puntare i riflettori sulle donne curvy, orgogliose di esserlo e di mostrarsi.
Perchè la sensualità non è una questione di taglia, è un'attitudine innata.

La politica del concorso si palesava senza troppa grazia nei cartelloni pubblicitari che annunciavano a gran voce la lotta ai problemi alimentari, la battaglia per l'orgoglio curvy e l'assoluto divieto di partecipazione alle taglie 38, 40 e 42.
Il concetto di base è, a mio avviso, assolutamente condivisibile, non mi è piaciuto però il modo in cui veniva espresso perchè secondo me non puoi fare un discorso contro la discriminazione quando poi allo stesso tempo discrimini tutta un'altra categoria di persone.
Perchè il peso per l'appunto non è una colpa e non dovrebbe essere il metro con cui desrivere una persona!
Frasi come  " le vere donne hanno le curve" o "voi magre..." detto con quel tono dispregiativo sono fastidiose e offensive tanto quanto gli epiteti rivolti alle persone più in carne.
E l'annunciatrice non si è certo tirata indietro nel pronunciare codeste frasette salvo poi tirare i remi in barca con un bel " comunque se sei magra naturale va bene!" che trasudava falsità da ogni poro...

Ad un certo punto ho seriamente temuto la pubblica lapidazione!
Per fortuna quest'atteggiamento era ristretto a pochi...

Altra pecca l'organizzazione pessima. Nessuno sapeva bene cosa fare, dove andare , ci hanno fatto presentare con molto anticipo senza aver previsto una zona dove potersi cambiare, dove lasciare al sicuro borse e bagagli o dove sedersi!
Le ragazze avevano dei costumi molto scenografici e non potevano certo passeggiare indisturbate per la fiera. Senza poi contare i tacchi, non c'erano sedie dove farle sedere durante l'attesa che è durata ore e non c'erano sedie nemmeno per il pubblico che si è ammassato senza troppo ordine attorno al luogo dell'esibizione...


Le ragazze che hanno partecipato invece sono state fantastiche! A loro vanno tutti i miei complimenti e la mia approvazione, si sono messe in gioco alla grande.
Tutte si sono esibite riscuotendo grande approvazione da parte del pubblico, c'è chi ha cantato, chi ha ballato e chi si è esibita in uno spettacolo Burlesque.  Alcune erano timide , altre hanno osato di più, ma ognuna si è messa in gioco, ed è stato un gran successo!
Mi spiace non mettere le loro foto perchè meriterebbero davvero di essere pubblicate ed ammirate e voglio ringrazziarle tutte per il bel pomeriggio che mi hanno regalato, guardare le loro esibizioni è stato davvero fantastico perchè oltre ad essere state bravissime si vedeva che si stavano divertendo in un modo davvero genuino!

Peccato che l'atmosfera sia stata completamente rovinata dal finale... Un finale che ha lasciato di stucco sia gli spettatori che le ragazze.

Prima di tutto devo precisare che si sono aggiunte in coda due ragazze, vincitrici il giorno precedente del concorso Miss Vintage (al quale non ho ho assistito, ma che temo sia stato discutibile pure quello... ).
Ora,  senza nulla togliere alle due ragazze che erano entrambe molto carine, ma poco c'entravano con lo spirito del concorso.
La prima iper abbronzata e agghindata da discoteca, oltre essere completamente fuori tema era anche una taglia 40, forse pure 38...Ma come non era severamente vietata la loro partecipazion?!!! Già mi sentivo tremendamente presa per il culo...
La seconda con costumino rosa e pettinatura a banana era una perfetta bambolina da copertina, certo non era una modella da passerella, ma sempre di modellina si trattava.
Bè queste due non hanno fatto una mazza, la loro esibizione consisteva nel posare per il fotografo... Grande impegno ed abilità davvero!
Già lì, la cosa mi puzzava un po',  ma le esibizioni delle altre ragazze sono state così belle che mi avevano totalmente distolto dalle due imbucate e, pensando alla premiazione, non avrei proprio saputo fare un'ipotesi...

Arriva finalmente l'ora dell'annuncio della vincitrice, il presidente di giuria, una cinquantenne dal colore inquietante e dalla pelle cartonata  (ma quando imparerà certa gente che le lampade ti rovinano?),   esordisce con queste testuali parole:  "Abbiamo deciso di premiare non il talento, ma l'immagine!"...

Silenzio, il pubblico basito.

Che anche ai più beceri concorsi di bellezza, quelli dove è palese che si vota solo lo stacco coscia cercano di mantenere quel minimo di decenza e fanno almeno finta che non stanno premiando solo la più faiga, persino in quelli si nascondono dietro la falsissima frase " Non premiano solo la bellezza ma anche il talento". Persino lì, dove non sarebbe necessaria tale giustificazione perchè appunto di concorso di bellezza si tratta!
Qui invece, dove il punto doveva essere proprio il talento, la capacità di mettersi in gioco, l'andare contro gli schemi della bellezza tradizionale, qui no.
Qui ce l'hanno proprio sbattuto in faccia senza preamboli che del talento, non fregava un cazzo a nessuno!
Ma se il giudizio si basava solo su una questione di immagine, che cacchio le hai fatte esibire a fare 'ste ragazze?!
Ma non potevi solo farle sfilare e salutare con la manina?!
No, le hanno fatte esibire, hanno fatto in modo di farle sbattere un sacco a prepararsi uno spettacolo di cui non fregava un cazzo a nessuno della giuria.
No, ma complimenti!

Poi l'annuncio: vince la modellina!
Il pubblico fischia e se ne va. La gente è indignata, io sono indignata.

Ma i geni voliono darci un contentino e far votare la preferita dal pubblico, peccato che  il pubblico non possa scegliere poi molto visto che la scelta è limitata tra la seconda e la terza classificata! No ma davvero? Ma chi l'ha organizzata 'sta boiata?

Ora, senza nulla togliere alla ragazza che ha vinto che era davvero molto carina ed adorabile nel suo costumino da PinUp, nessuno ce l'aveva ovviamente con lei, ma con i giudici che,  a sto punto, dubito abbiamo davvero votato qualcosa, perchè la cosa puzzava tanto di decisione già presa.
Brucia la presa in giro, l'ipocrisia che aleggia su tutta l'organizzazione.
Allora molto meglio il tanto denigrato fashion system dove almeno te lo dicono subito senza troppi giri di parole quello che vogliono, la taglia che pretendono, la bellezza a cui puntano piuttosto che questa boiata di concorso che si è nascosto dietro a tante belle parole per poi premiare la solita ragazza carina che perdipiù non ha nemmeno fatto lo sforzo di esibirsi.

Io non ho certo avuto problemi a fare presente la cosa sia all'organizzatrice che ad uno dei giurati, le risposte sono state quasi più irritanti dell'annuncio della vincitrice, un sacco di falsità per pararsi il culo di fronte ad un'evidente innegabile assurdità !
Hanno anche avuto il coraggio di dirmi che le contestazioni del pubblico erano assolutamente infondate, che la giuria aveva votato secondo diversi paramertri e che aveva vinto la più meritevole, ribadento più volte che comunque non era una modella da sfilata e che quindi andava bene, perchè di fianchi era una 44!
Si bè, mi sa che mi è sfuggito qualcosa, ma anche concedendo che sto benedetto fianco fosse una 44, era su una che sarà stata alta 1.80 fate voi...
E questi che pure facevano i risentiti perchè il pubblico ha osato contestare la loro scelta.
Ma fatevele due domande!

Torno a casa delusa e amareggiata, e io nemmeno ho partecipato! Non oso pensare alle ragazze che invece si sono esibite e che hanno creduto in questo progetto , nel suo concept e che alla fine hanno visto premiare la solita bellezza da copertina proprio quella bellezza che il concorso metteva in discussione!.

Ma alla fine le vincitrice vere sono state loro, le ragazze cha hanno partecipato divertendosi e facendo divertire il pubblico.
Per me e per tutte le persone che hanno assistito allo spettacolo loro sono le uniche vincitrici, perchè sono riuscite nell loro intento, sono riuscite a far arrivare il messaggio di fondo che l'importante è volersi bene per come si è! Brave!


15 commenti:

Eva ha detto...

Orribile questa cosa Ire... ma cmq spesso capita che le giurie siamo palesemente ignoranti nn è la prima volta!

irene ha detto...

@Eva: non sarà nemmeno l'ultima... Ma qui era una cosa votata dagli stessi organizzatori, bastava far pace con il cervello invece di sventolare una bandiera per poi premiarne un'altra, un po' di coerenza!

Ms. Bunbury ha detto...

Oddio Irene, che racconto dell'incubo!!! Peggio che in un romanzo di Ammaniti, o in un film di Sorrentino. Ma succedono davvero queste cose? Che imbarazzo. Mi dispiace molto per la tua amica e per quelle ragazze che come lei si sono impegnate. Ma stiamo scherzando?? L'Italia sta affogando sempre di più nella merda che è la gente come loro. E ce n'è tanta. Gente che tanto chiessenefrega degli altri, gente che premia una bella figa, che è sempre meglio (magari poi te la dà pure, sai mai!!), gente abituata a fare la furbetta, a rubare, a barare. That's Italy. Sono molto amareggiata!
Ciao bella... msbx

Myriam ha detto...

sono senza parole!
è assurdo come anche in contesti piccoli che, concedimelo, valgono poco o niente (se non a livello di divertimento) vinca la raccomandazione e l'ipocrisia.
il ritratto dell'italia, non c'è che dire.

irene ha detto...

@MsBunbyry: si guarda, robe da matti! che poi secondo me non c'è nemmeno niente di male se vuoi premiare la bella figa, ma allora devi essere chiaro fin dall'inizio! Mica tante belle parole e poi alla fine vince la solita...Che senso ha?! Non era un concorso di bellezza, ma un concorso con uno spirito molto diverso, almeno così si vendeva...
ti giuro ero incazzata nera! poi alla fine ho lasciato perdere perchè di fronte a gente che nega l'evidenza c'è poco da discutere!
bacione

@Myriam: infatti! era una cosa in piccolo per premiare per una volta una bellezza diversa, è stato davvero davvero demoralizzante! Poi ti senti dire queste stronzate proprio da chi l'aveva organizzata dandogli un taglio di un certo tipo, mi chiedo ma sta gente una coscienza ce l'ha? E hanno anche la faccia tosta di credersi nel giusto!
baci

Elena ha detto...

WTF??!!?!?!
O_O sono basita, davvero. L'unica cosa che mi ha dato realmente ai nervi finchè io e Paolo siamo rimasti è stato il cartello con scritto "vietate le taglie 38, 40 e 42", che io tra l'altro sono una 46, è il concetto di base che è completamente sbagliato. Quando la pianteranno di dire "se non hai una 38 sei una balena che rotola" oppure "se sei sotto alla 44 fai cagare e vai usata solo tipo stuzzicadenti"? Davvero, ancora non ho trovato un cazzo di concorso che dica "sei bella se sei in salute, qualunque sia la tua taglia". Poi ovvio che se c'hai una 34 e sei 1,80 oppure porti una 56 e sei un tappo non sei bella, ma è sempre ricollegato al discorso salute. Immagino come saranno state contente le ragazze che oltre a essere venute da Fanculandia solo per partecipare al concorso hanno anche pagato un hotel e passato 5 ore tra trucco/parrucco/tacchi assassini senza possibilità di sedersi... Spero che tra di loro si siano divertite, almeno questo!
Ah, si, sono Elena :)
Alla fine poi la collana l'hai presa?

irene ha detto...

@Elena: Ciao!
Hai assolutamente ragione, il punto dovrebbe essere la salute, lo stare bene con il proprio corpo, perchè fare un discorso solo di taglia è assurdo! Quando ho fatto presente le mie perplessità sulla vittoria, mi è stato risposto che mi stavo inventando le cose e che non c'era nessuna stranezza perchè la ragazza era una 44 di fianchi e quindi era tutto in regola! ma la taglia è un po' relativa se non viene legata anche all'altezza, va contestualizzata!
veramente un esito vergognoso!
Le ragazze invece tutte adorabili e Chiara è stata bravissima!!!

Chiara ha detto...

Mannaggia Ire, con la conclusione di questo post a momenti mi fai venire la lacrimuccia :P!
La più grande vittoria consiste proprio in quello che hai detto tu, ed è bellissimo perché in questo siamo uscite tutte vincitrici.
La cosa importante è stata divertirsi, inoltre abbiamo visto la fiera e abbiamo passato dei bei momenti, e ti ringrazio di cuore per aver condiviso tutto questo con me!
Ti voglio bene.

Laura ha detto...

Io li denuncerei ad una qualche associazione consumatori, tu o la tua amica che era iscritta...così giusto per rompergli un po' le scatole, per non rendergliela proprio facile facile.

BaiLing ha detto...

No, ma che tristezza!
Uno schifo dall'inizio alla fine!
E pure una grande ipocrisia: come, prima sventoli il divieto alle taglie piccole (discriminazione pessima, un conto dire che il concorso è aperto alle ragazze curvy, un conto è scagliarsi velenosamente contro chi non lo è!) e poi fai vincere una magra che si è esibita non facendo una cippa?!
Mi dispiace un sacco per la tua amica... chissà che delusione :-(

Clo ha detto...

Ciao, ho scoperto il tuo blog solo ora, è mi piace tantissimo, tu sei molto franca è questo mi piace molto :) Tre anni fa ero andata anchio alla fiera del vintage, allora non c'era un concorso simile, però ero lo stesso poco organizzati e troppo caotici, mi dispiace tanto per l'accaduto certa gente non ha neanche un minimo di vergogna, inoltre condivido quello che hai detto sulle taglie, il peso non è una condanna e non dovrebbe essere usato per alzare delle bariere, esistono delle pin up bellissime di taglia piccola, così come di taglia grande!!!
Un abbraccio, mi ha fatto molto piacere scoprire il tuo blog :)
Clo

http://latelierdelachouette.blogspot.it/

Non si dice piacere - La moda passa, lo stile resta ha detto...

ma non ho parole..

hai fatto proprio bene a scrivere un post.

baci

http://nonsidicepiacere.blogspot.it

irene ha detto...

@Chiara: figurati tesoro, è stato un piacere! alla fine ci siamo divertiti, alla faccia di quei cretini di giudici!
bacione

@Laura: ci avevo pensato, ma sinceramente non voglio problemi con sta gente...La gente comunque non ha apprezzato la cosa e questo mi ha fatto molto piacere!
Un vero peccato!

@BaiLing: guarda una delusione pazzesca! Non pensavo che anche in un concorso come questo ci fossere queste magagne... pazzesco!

@Clo: Ciao! sono contenta che il mio blog ti piaccia, è sempre un piacere conoiscere nuovi lettori!
A parte il concorso la fiera mi è piaciuta molto, anche se in effetti non era organizzata benissimo...
Un bacio

@Non si dice piacere: Mi sarebbe piaciuto andare più nei dettagli e mettere anche le foto dello scandalo, ma visto come hanno risposto alle contestazioni non vorrei avere casini...

silvia ha detto...

Si è vero, c'è ipocrisia sia verso le magre che verso le curvy, secondo me le donne sono solo diverse una dall'altra! E allora se una è alta 1 metro e ottanta cos'è, finta??? Bisognerebbe puntare di più sul concetto di benessere piuttosto che sul peso: un'alimentazione corretta fa bene sia alle skinny che alle curvy. E poi smettiamola di dire che l'anoressia è colpa della moda: è una malattia psichiatrica, molto più complessa di quello che crediamo.
Mi piace tanto il tuo blog!

irene ha detto...

@Silvia: condivido in pieno quello che hai scrito! L'anoressia è una malattia molto complessa e grave che poco centra con la moda, certo il fashion system ha sicuramente le sue belle colpe nel promuovere un canone estetico che talvolta è visibilmente "malato", ma non ne è la causa. Non sai quante volte mi sono sentita chiedere con superficialità allarmante se ero anoressica, quasi fosse un complimento... Pazzesco!
Sono contenta che il blog ti piaccia!
Baci